Addis-Abeba, il nuovo fiore

Guillaume Bonn è un fotografo e giornalista di origine francese cresciuto in Madagascar. Nel corso della sua carriera ha girato l’Africa come reporter, documentando conflitti e tensioni sociali in nazioni come Sudan, Somalia, Burundi, Congo e molte altre. Il suo sguardo da viaggiatore si è posato particolarmente sulle contraddizioni dell’Africa contemporanea, divisa tra un passato doloroso e un presente caotico.

Addis-Abeba, capitale dell’Etiopia, rappresenta a pieno questo conflitto intestino. I grattacieli della dittatura comunista incontrano raffinati edifici Art Deco e palazzi in costruzione in una città che sta vivendo un boom edilizio incontrollato. Una metropoli senza verde, in cui cemento e cantieri costituiscono l’unico passaggio possibile. Osservando le foto è evidente come il cittadino non sia stato pensato come fruitore finale della città, che costituisce, invece, una testimonianza sterile del proprio incessante sviluppo.

Il libro presenta una copertina color cioccolato che ricorda un antico taccuino di viaggio. Lo studio di design francese Be-poles, che ha concepito la serie Ritratto di città, ha dato carta bianca agli autori sulle città da raccontare. Più che un libro fotografico, un album di fotografie personali.

Il ritratto di Addis-Abeba, in amarico “il nuovo fiore”, di Guillaume Bonn presenta esclusivamente fotografie scattate con l’iPhone. Si tratta di un modo per aggirare la diffidenza degli abitanti di Addis-Abeba, scottati dall’epoca della dittatura, in cui la delazione tra cittadini veniva incoraggiata e portata avanti anche attraverso le macchine fotografiche.

Ritratto di città – Addis Ababa è in sconto su Smallable a 13,80 euro anziché 23€.