La Toio

Toio rappresenta la soluzione a tre necessità: mettersi in casa
1) un punto luce,
2) un pezzo storico del design italiano e
3) un’opera d’arte.
La lampada disegnata dai fratelli Achille e Pier Giacomo Castiglioni, infatti, è ispirata alle opere dadaiste di Marcel Duchamp, di cui riprende l’utilizzo straniante di oggetti disparati.

Il nome Toio è una trasposizione italiana volutamente pedestre di Toy. Questa scelta linguistica rappresenta agevolmente la natura giocosa e ironica della lampada, che si compone di uno speciale fanale d’auto importato dagli Stati Uniti e di una serie di passanti di canna da pesca. L’altezza dell’asta si può regolare grazie a un movimento telescopico, mentre un dimmer sulla base permette di modificare gradualmente l’intensità luminosa.

Prodotta da Flos, fa parte della collezione permanente del MoMA di New York. La sua natura scanzonata, quasi casereccia, viene bilanciata dalla maestria tecnica dei Castiglioni, che riesce a rendere sofisticato questo improbabile mix di elementi eterogenei. Disponibile in tre colori, rosso, bianco e nero, Toio è capace di ambientarsi perfettamente in case o uffici con la stessa eleganza sui generis di un nobile eccentrico.

Toio in rosso, nero e bianco è in promozione su Casarredo a 735 euro anziché 1050€.