Numberless time

I numeri sono sempre più sottovalutati, è un’ingiustizia sotto gli occhi di tutti. L’oggettività del reale passa ormai in secondo piano rispetto all’esperienza soggettiva, ma per George Nelson l’assenza di cifre è stata un importante spunto creativo ancora valido dopo più di settant’anni. La sua collezione Wall Clocks (1948-1960), infatti, nasce da un’osservazione: non solo l’orologio da polso aveva sostituito quello da interni, ma per leggere l’ora le persone si basavano solo sulla posizione delle lancette: i numeri erano diventati superflui.

Il triste destino dei numeri ha portato, però, alla serie Wall Clocks, commissionata dal marchio svizzero Vitra. Orologi da parete e da tavolo caratterizzati da un design insolito, indubitabilmente di gusto modernista ma ancora oggi contemporaneo. Eye Clock si avvicina all’arte surrealista, rappresentando il tempo come lo scorrere di una lancetta sulle ciglia superiori e inferiori di un occhio largo 80 centimetri.

Oggi Vitra riprende alla lettera il design originale (datato 1949) dell’orologio, ma in questa riedizione, cominciata nel 1999, lo arricchisce con movimenti al quarzo di altissima qualità che ne garantiscono il funzionamento perfetto. I materiali scelti sono semplici e legati all’epoca modernista: noce e ottone. Una silhouette leggera e facile da inserire sia in ambienti dallo stile massimalista che su una parete spoglia, come fosse un’opera d’arte.

Eye Clock è in promozione* sul sito della Rinascente a 305 euro anziché 405€ (senza spese di spedizione).

* lo sconto di 100€ avverrà direttamente nel carrello dopo il log in.