La tavola danese

Nel 1960 la compagnia di bandiera scandinava, SAS, presenta al mondo l’edificio più moderno di tutta la Scandinavia, il SAS Royal Hotel di Copenaghen. A progettarlo è stato il celebre Arne Jacobsen, tra gli architetti più influenti del secolo scorso. Per lui si tratta di un progetto organico, così che si occupa anche del design,…

Continua a leggere

La Cina è servita

Paola Navone è un’esploratrice nata. L’amore per il viaggio si esprime chiaramente nelle sue creazioni, incontri tra culture che portano la semplicità dell’artigianato nel contesto della produzione industriale. Con Serax ha lavorato spesso sull’arredamento da tavola, raccontando mondi lontani attraverso piatti e stoviglie. Succede anche con la serie Table Nomade. Il set di zuppiera, bacchette…

Continua a leggere

Il riso abbonda nella cocotte

Le Creuset è un marchio che viene automaticamente associato all’alta cucina. I suoi prodotti sono un connubio ideale di ricerca estetica e funzionalità professionale. Ma una cuociriso “progettata per padroneggiare le basi della cottura giapponese del riso” può diventare uno strumento chiave per i più restii ad avvicinarsi ai fornelli o per chi ha difficoltà…

Continua a leggere

Il tostapane di Hay

Non c’è tempo per le spieghe! (cit.) Ne rimangono soltanto due, il contaminuti sta per trillare! Il tostapane di Hay è stato disegnato da George Sowden, architetto e fondatore, insieme a Ettore Sottsass, del collettivo di design Gruppo Memphis. Insieme al marchio danese ha prodotto una serie di oggetti per la casa caratterizzati dai contrasti…

Continua a leggere

Un grembiule fiorito

Da Marimekko la natura è sempre protagonista assoluta. Fonte d’ispirazione principale anche per le stampe apparentemente più astratte, declina la bellezza dei paesaggi nordici in irresistibili esplosioni di colore. Con la solita abbondanza di vocali e consonanti, Ruukku di Maija Isola propone un movimentato mare di fiori dallo stile istintivo e festoso. Il grembiule Ruukku…

Continua a leggere

Il tagliere con le ali

C’è un tempo per gli oggetti che sembrano opere d’arte e un tempo per le piccole creature dell’ingegno che migliorano silenziosamente la vita quotidiana. Il tagliere Chop2Pot™ Plus rientra agevolmente nella seconda categoria, a meno che non vogliate incorniciarlo ed esporlo in soggiorno. L’idea è semplice ma geniale: stringendo il manico del tagliere, infatti, i lati…

Continua a leggere

Santiago di Alessi

David Chipperfield è un architetto di fama mondiale. Il suo studio ha sedi a Londra, Berlino, Milano e Shangai ed è costantemente impegnato in progetti di ampio respiro. Come, per fare un esempio, la creazione del servizio da tavola Santiago. Potrebbe sembrare una battuta, ma la grandezza del suo stile si esprime liberamente anche nel…

Continua a leggere

Trasparenze ai fornelli

Altolà al pudore! La Glasspot di knIndustrie è evidentemente un oggetto pensato per gli esibizionisti, persone talmente orgogliose delle proprie capacità culinarie da volersi mettere a nudo anche durante la preparazione. Si tratta di una pentola in vetro borosilicato completamente trasparente disegnata dall’architetto Massimo Castagna. Gli ingredienti diventano in questo modo protagonisti della cucina, rendendo…

Continua a leggere

Räsymattissimo

Siamo arrivati alla conclusione che di Marimekko ci piacciono sì i prodotti, ma di questo eravamo certi, ma non riusciamo a resistere nemmeno ai loro nomi. Räsymatto. Un nome evidentemente matto che significa più o meno “tappeto di stracci”. La designer finlandese Maija Louekari (1982) si è ispirata alla natura urbana, ai terreni in affitto…

Continua a leggere