Hide and keep

Sarà un’ossessione di questo blog, ma qualsiasi oggetto riesca a nascondere con stile rientra di diritto tra i nostri preferiti. Il mix di funzionalità ed ermetismo (non letterario) ci sembra una caratteristica fondamentale del buon design: dentro caos, fuori bellezza. Come poteva, quindi, non piacerci uno piedistallo-contenitore di nome Hide? Prodotto da Hem, marchio svedese…

Continua a leggere

Shelby, lo specchio

Uno specchio pensato per il trucco e la beauty routine che sia funzionale e non troppo vezzoso: esiste. Ci ha pensato Urban Outfitters, con la sua collezione per la casa dallo stile tra il bohémien e l’eclettico moderno. Lo specchio Shelby associa materiali industriali ad angoli stondati, così da creare un oggetto deliziosamente versatile, perfetto…

Continua a leggere

Re Bubu I

Polipropilene di design con un nome (e una firma) a cui è difficile resistere. Bubu 1er, infatti, è stato ideato da Philippe Starck, architetto e designer tra i più influenti e prolifici del nostro secolo. La sua missione? Creare degli oggetti capaci di migliorare la vita a più persone possibile. Una concezione democratica e idealista…

Continua a leggere

Amabili rettili

Con un eufemismo si potrebbe dire che l’unione di Seletti e TOILETPAPER non è esattamente un’esaltazione dello stile borghese. Ma è anche vero che quattro oggetti con lo stesso decoro costituiscono pur sempre una ricerca di armonia classica. Anche se a ritornare è una fantasia di serpenti psichedelici. Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari concedono a…

Continua a leggere

Leone d’oltremanica

Lo stile di britannico ci piace perché porta con sé un’eccentricità istituzionale. Quell’estetica bizzarra ma stranamente formale, insolita ma perfettamente accettabile. Insomma, la perfetta giustificazione per un vaso da parete a forma di leone. Prodotto da Quail Ceramics, storico marchio UK di creazioni animalesche in ceramica, ci presenta lo sguardo sereno ma intenso del Re…

Continua a leggere

Uno specchio con dei ganci

Un oggetto di design con un’innegabile portata morale: riportare la vanità personale a livelli accettabili con una giusta dose di funzionalità. Lo specchio di Hübsch nasconde cinque ganci da utilizzare per appendere asciugamani di media grandezza e tutti gli oggetti necessari in bagno o in camera. Il marchio danese Hübsch unisce forme moderne all’utilità pratica.…

Continua a leggere

Pulire il mondo pulendo casa

Salvare la Terra da casa è possibile. klæny è un’azienda che pone al centro della sua filosofia produttiva l’attenzione all’ambiente. Lo Starter Kit del marchio funziona da introduzione al suo modus operandi. Si tratta di tre bottiglie in plastica riciclata e sei pastiglie. No, non servono per superare la depressione da faccende di casa imminenti:…

Continua a leggere

Cave cavem

Cavi elettrici, strumenti del demonio. Antiestetici, scomodi e potenzialmente letali. D’accordo, forse ce la stiamo prendendo troppo, ma c’è qualcosa di perfido nel modo in cui i fili sbucano sempre in maniera scomposta dalle prese per rovinare le foto e, permetteteci, la vita. “Se non puoi batterli, unisciti a loro”, recita il detto: perché non…

Continua a leggere

Sfruttare gli angoli

Yamazaki è un’azienda che ha fatto della semplicità un mantra. Il suo approccio minimale all’arredamento l’ha resa un nome familiare in Giappone, dove è stato fondata più di un secolo fa. Le sue soluzioni per la casa, innovative e dal design intramontabile, sono caratterizzate da una riduzione dell’ingombro, sia fisico che visivo. Lo stand appendiabiti…

Continua a leggere

Arredare con la spazzatura

A volte c’è solo un modo per nascondere qualcosa: metterlo in mostra. Succede col secchio dei rifiuti, spesso difficile da collocare, specialmente negli appartamenti con metrature ridotte. Il cestino Pushboy risolve agilmente la questione facendo diventare la spazzatura grande protagonista dell’arredamento (in senso lato, ovvio). Pushboy è il classico cestino da locale pubblico ripensato anche…

Continua a leggere